Emorroidi e sesso anale: tutto quello che c’è da sapere

Emorroidi 3 rimedi naturali

Le emorroidi possono essere causate dal sesso anale? E’ questo l’interrogativo a cui stavolta daremo una risposta, cercando di capire se c’è una relazione tra il sesso anale e l’insorgenza della patologia emorroidaria, un disturbo che affligge un numero sempre più considerevole di persone.

Il sesso anale è a dire il vero un argomento per molti ancora tabù, fonte di imbarazzo soltanto a sentirne parlare. Ma dal momento che si tratta di una pratica pur sempre diffusa, è opportuno far cadere i tabù e piuttosto affrontare una questione che interessa molti, ovvero se tra le cause delle emorroidi può esserci anche il sesso anale. Come sappiamo le emorroidi possono essere determinate da una serie di fattori, tra cui si annovera in primo luogo uno stile di vita poco corretto. Con questa definizione intendiamo prima di tutto una dieta carente di acqua e fibre, che porta alla stitichezza e dunque alle emorroidi. Così come è certo che questa è una causa delle emorroidi, parrebbe essere altrettanto certo che tra le cause dirette non c’è il sesso anale.

Gli studiosi hanno escluso che le emorroidi siano una conseguenza del sesso anale. Ma questo non vuol dire che non ci sia alcun legame tra le due cose. Ed infatti sembra che in una persona già predisposta alla patologia emorroidaria dei rapporti anali frequenti siano responsabili di favorire la comparsa del disturbo. Allo stesso modo, in una persona che già soffre di emorroidi, la frequenza di rapporti anali non fa altro che peggiorare la situazione. Ma vediamo più nel dettaglio i vari casi, così da avere un quadro ancora più chiaro e preciso del tema trattato.

Se il paziente è colpito da emorroidi sintomatiche è naturalmente sconsigliato che abbia dei rapporti sessuali di tipo anale. Il motivo è chiaro: questa pratica non fa altro che complicare la condizione del paziente, provocandogli ancora più dolore. Pertanto, per tutto il periodo del trattamento delle emorroidi il consiglio è quello di astenersi da questo tipo di rapporti.

Se invece ci si trova in presenza di emorroidi di primo grado o di emorroidi già curate? Il consiglio in questi casi è quello di essere particolarmente attenti.

Quando le emorroidi non prolassano o comunque sono state già trattate, il sesso anale non è vietato. Ma bisogna però stare attenti a che sia praticato tramite una giusta lubrificazione, così da non rischiare di andare a compromettere il problema, seppure esso si sia risolto.

Quando invece, dalle emorroidi di secondo grado in poi, si è risolto il problema mediante un intervento, sia di tipo ambulatoriale che chirurgico, dopo tale intervento l’attenzione deve essere ancora maggiore. Soprattutto deve usare una certa accortezza il paziente che si è sottoposto ad un intervento come l’emorroidopessi con suturatrice meccanica.

In questi casi, infatti, i rapporti anali sono assolutamente sconsigliati per almeno i sei mesi che seguono l’intervento, visto che potrebbero essere rischiosi anche per il partner. Un metodo che invece non nega la possibilità di avere questo tipo di rapporti dopo l’intervento è il metodo THD. Chi si sottopone a questo intervento non corre alcun rischio nel praticare il sesso anale.

"Stai Per Imparare Segreti che La Maggior parte delle Persone Non Saprà Mai Su Come Curare Le Emorroidi…"

"scopri come alleviare le tue emorroidi da questa sera con l'ebook gratuito"

Stai Per Scoprire Gratis 3 Rimedi da Applicare Subito:
  • Come Eliminare Quel Fastidioso Prurito Dovuto Alle Emorroidi;
  • Come Eliminare Il Bruciore Causato Dalle Emorroidi;
  • Come Provare Una Sensazione Di Sollievo Istantanea;
  • ..e molto, molto altro!
Scarica L’Ebook Gratis!

Inserisci Solo Tua Email Qui in Basso Per Accedere Ora al Report..

Leave A Reply (No comments So Far)

No comments yet

Ancora Per Oggi Puoi Scaricare Gratis L'Ebook Con 3 Potenti Tecniche Contro Le Emorroidi

Già Scaricato Da Più Di 3.700 Persone!
Inserisci Solo il Tuo Nome ed Email Per Riceverlo!