Curare le emorroidi con il metodo Longo

Quando un‘alimentazione appropriata e una terapia farmacologica non risultano essere sufficienti per risolvere il problema emorroidi, è possibile o necessario ricorrere alla soluzione chirurgica.

C’è chi teme l’intervento chirurgico e ne è terrorizzato solo sentendone parlare, e ciò è dovuto essenzialmente alla particolare sensibilità della parte su cui si va ad intervenire. Ma negli ultimi anni anche in questo campo qualcosa è cambiato, e si è cercato di pervenire ad una soluzione che elimini il problema delle emorroidi in maniera efficace, cercando al contempo di preservare quanto più possibile il paziente da controindicazioni ed effetti indesiderati.

14 RIMEDI PER ELIMINARE LE EMORROIDI IN MANIERA NATURALE

Finalmente svelati i rimedi naturali per eliminare le emorroidi in maniera facile e veloce in 48 ore

Tra le diverse tecniche già conosciute e messe in pratica, negli ultimi tempi si è fatta strada un’altra interessante opzione, che sta riscontrando un grande favore. Si tratta della tecnica Longo, così chiamata dal nome del chirurgo italiano che l’ha inventata. Pertanto, cerchiamo di sapere il possibile su questo intervento tutto made in Italy.

Il principale vantaggio che l’intervento del dottor Longo assicura è sicuramente uno, ovvero la riduzione del dopore post-operatorio, uno degli effetti indesiderati più frequenti provocati da tutti gli altri interventi. Ma prim’ancora di occuparci dei vantaggi che il metodo Longo garantisce, vediamo a chi è esso consigliato e come funziona.

Quanto ai pazienti a cui è indicato, questo è l’intervento di scelta per le emorroidi di II grado avanzato, di III e IV grado e per i prolassi della mucosa rettale. L’intervento si pratica con una suturatrice meccanica, motivo per il quale viene tecnicamente definito emorroidopessi con suturatrice meccanica.

Ma cerchiamo di essere più chiari, spiegandovi cos’è questa suturatrice meccanica e in che modo viene utilizzata. Questo strumento ha la forma simile a quella di una pistola e viene inserito nel canale anale, posizionato al di sopra dei cuscinetti emorroidali. La suturatrice meccanica taglia circolarmente la mucosa sopra le emorroidi, in modo da accorciarla tirando via una piccola striscia, e riportando poi nel canale anale tutta la parte che sporge fuori.Il tessuto viene infine chiuso attraverso dei punti meccanici.

C’è chi parla di un lifting del canale anale, effettuato in una zona meno sensibile. Proprio perché la sutura è effettuata internamente al canale anale, in zone molto poco innervate dal punto di vista dolorifico, il fastidio che si prova nei giorni seguenti all’intervento è  drasticamente limitato.

L’anestesia che il chirurgo decide di eseguire in questi casi può essere di due tipi, generale o loco-regionale. Il paziente operato con il metodo Longo viene dimesso in genere dopo 24-48 ore dall’intervento. Anche la sua ripresa è mediamente più rapida rispetto a quella di chi si sottopone ad altri tipi di interventi, che necessitano di settimane di riposo. Si può infatti tornare alle normali attività lavorative già dopo 4-5 giorni dall’intervento.

Come già ribadito, il dolore dopo l’intervento è di lieve entità e anche il rischio di recidive è piuttosto basso. Se dobbiamo proprio parlare di possibili controindicazioni, queste possono coinvolgere pazienti con rischio emorragico, a causa dell’elevata possibilità di sanguinamento della metodica. Ma si può concludere che la tecnica Longo sia una tecnica sicura se praticata in maniera adeguata, che risolve definitivamente il problema delle emorroidi.

E’ veramente possibile eliminare le emorroidi in 48 ore?

Se stai cercando un rimedio naturale per risolvere i tuoi problemi di emorroidi lo staff di EmorroidiSvelate.it ha realizzato un manuale che ti illustra step by step come eliminare i problemi di emorroidi in sole 48 ore. Clicca qui per leggere gratuitamente l’estratto.

Lascia un commento