Emorroidi sanguinanti: cosa fare?

Cosa fare in caso di emorroidi sanguinanti? E’ questo quello che si chiedono in tanti, afflitti da questa patologia, pertanto è proprio a questa domanda che daremo una risposta in quest’articolo. Avere le emorroidi vuol dire che le vene che si trovano all’interno e intorno al retto sono interessate da un’infiammazione. I vasi sanguigni del canale rettale si gonfiano, e questo provoca dolore alla persona interessata da questa condizione.

14 RIMEDI PER ELIMINARE LE EMORROIDI IN MANIERA NATURALE

Finalmente svelati i rimedi naturali per eliminare le emorroidi in maniera facile e veloce in 48 ore

Ma nella maggior parte dei casi al dolore si associa anche il sanguinamento, ed è proprio per questo che si parla di emorroidi sanguinanti. Questo fenomeno coinvolge purtroppo metà della popolazione, prevalentemente adulta, ma senza escludere né bambini né giovani.

Le cause sono varie e numerose: predisposizione familiare, alimentazione scorretta, vita stressante o sedentaria, la pratica di sport come ciclismo o equitazione, la stitichezza cronica. Le emorroidi esterne sono in genere molto più dolorose delle emorroidi interne, che sono quelle che si formano all’interno dell’ano e di norma non sono visibili. Quelle esterne, invece, si sviluppano vicino all’ano e quando si rompono possono sanguinare.

Quando le emorroidi sanguinano si parla dal punto di vista medico di trombosi, un fenomeno che esprime proprio questa condizione. Le emorroidi, anche se sanguinanti, è bene ricordare che non sono pericolose, ma esse vanno comunque sempre trattate con tempestività, proprio per evitare che la situazione possa peggiorare. Naturalmente, la prima cosa da fare quando si è in presenza di emorroidi, è quella di rivolgersi al proprio medico, il quale effettuerà una visita approfondita e, in seguito alla diagnosi, indicherà il tipo di cura più appropriato.

Ma ci sono anche diversi rimedi pratici che possono essere utili a risolvere il problema delle emorroidi sanguinanti. Iniziamo con il riportarvi quello che è un rimedio molto spesso consigliato proprio per curare le emorroidi sanguinanti. Si tratta degli impacchi di ghiaccio, che in tanti suggeriscono di applicare sulla parte da curare. Il pacchetto freddo deve essere posizionato sulle emorroidi sanguinanti al duplice scopo di aiutare il coagulo e arrestare la perdita di sangue. Questa è una soluzione senza alcun dubbio facile da mettere in pratica e che dà sollievo immediato.

Come soluzione immediata per contrastare le emorroidi sanguinanti alcuni consigliano poi un bagno caldo. Riempite la vasca con abbondante acqua calda ed immergetevi al suo interno, in modo tale da sommergere per qualche minuto la zona rettale. Le tesi sulla validità di questa soluzione sono a dire il vero piuttosto discordanti, ma varrebbe comunque la pena provare se è o meno efficace. Tra i rimedi facili e naturali contro le emorroidi sanguinanti, c’è anche chi suggerisce una bella soluzione a base di latte e miele. Basta semplicemente far bollire delle bucce di limone in acqua calda ed aspettare che l’acqua diventi della giusta temperatura per poterla bere.

Questa bevanda dovrebbe essere presa almeno una volta al giorno, e il motivo della sua efficacia starebbe nel fatto che sia il limone potrebbe rafforzare i vasi sanguigni. Ma in ogni caso per curare le emorroidi sanguinanti, rimedi casalinghi a parte, c’è bisogno del parere del medico.

E’ veramente possibile eliminare le emorroidi in 48 ore?

Se stai cercando un rimedio naturale per risolvere i tuoi problemi di emorroidi lo staff di EmorroidiSvelate.it ha realizzato un manuale che ti illustra step by step come eliminare i problemi di emorroidi in sole 48 ore. Clicca qui per leggere gratuitamente l’estratto.

Lascia un commento